« SQUALI », la grande mostra del Museo Oceanografico di Monaco

16/04/2013  Ambiente

« Dal mito alla realtà...al di là dei malintesi » è il messaggio che vuole trasmettere il Museo Oceanografico dall'8 giugno 2013



Nell'immaginario comune lo squalo è l'animale carnivoro che emerge dagli abissi per attaccare l'uomo.

La settima arte con « Lo Squalo » e i pittori si sono avvalsi di quest'immagine di malvagio predatore.

Ciononostante, la realtà è ben altra. Se lo squalo è coinvolto nella morte di una decina di persone l'anno (la malaria miete 400 000 morti...), si stima che la riduzione degli squali negli oceani è del 90%. E l'uomo è chiamato in prima persona a rispondere di questa minaccia di estinzione.

Uccidendo gli squali, spesso per produrre minestre a base di pinne, l'uomo sta distruggendo un intero ecosistema.

La mostra del Museo Oceanografico presenterà questi super predatori vecchi di più di 400 milioni di anni (ancor più dei dinosauri!) e il loro ruolo nella catena alimentare.

Un bacino «tattile» è in via di realizzazione, e consentirà di toccare gli squali. Un affresco digitale di più di 20 metri presenterà le varie specie di squalo in modo interattivo. Schermi giganti e intrattenimento per i bambini si aggiungeranno alle visite guidate organizzate.

E visto che gli squali sono al centro di un programma completo, due nuovi squali sono appena approdati nella laguna. Verrà indetto un ciclo di conferenze ed è imminente la pubblicazione di un libro.

Mostra « SQUALI »

Museo Oceanografico di Monaco

Dall'8 giugno 2013 (Giornata Mondiale degli Oceani)

www.oceano.mc

Numero di visite : 616