Un nuovo direttore per l'OPMC a Monaco

23/01/2013  Cultura

Nomina di un nuovo direttore artistico e musicale dell'Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo



Dal suo esordio presso la Filarmonica di Berlino, Gianluigi Gelmetti (che fu allievo di Celibidache, Ferrara e Swarowski) si esibisce regolarmente come direttore ospite in tutto il mondo. É stato direttore principale dell'Orchestra della SDR (Stoccarda) per dieci anni, direttore musicale dell'Opera di Roma dal 2000 al 2009, direttore artistico e direttore principale dell'Orchestra sinfonica di Sidney dal 2004 al 2009. Dirige regolarmente all'Opera di Monte-Carlo dove è stato Direttore Musicale dell'orchestra dal 1990 al 1991.

La sua carriera internazionale lo ha portato a dirigere concerti in tutto il mondo. In Italia ha diretto svariate produzioni per il Rossini Opera Festival, di cui è sempre il decano. Nel 1999 è stato insignito del Rossini d'Oro per il Guglielmo Tell. Tra i vari premi, sia in campo lirico che sinfonico ricordiamo che la prestigiosa rivista Opernwelt lo ha nominato "Miglior direttore d'orchestra dell'anno" per la sua interpretazione delle Nozze di Figaro di Mozart; Libro d'Oro del Festival Beethoven di Bonn e Premio della critica giapponese per le sue esecuzioni di Beethoven, Premio della Critica per il Maometto II di Rossini, Diapason d'Or in Francia per Berg, Premio Verdi in Italia. Ha inciso per EMI, Sony, Ricordi, Fonit, Teldec...

Tra le sue registrazioni più recenti spiccano la 6° sinfonia di Bruckner, lo Stabat Mater di Rossini e La forza del destino e Un ballo in maschera in DVD che verranno pubblicati nel 2013 in occasione dell'anniversario di Verdi. É anche compositore e tra le sue opere maggiormente interpretate ricordiamo: In Paradisum deducant te angeli (“Prima” dell'Orchestra e del Coro dell’Opera di Roma, poi eseguita a Londra, Monaco di Baviera, Francoforte, Budapeste, Sydney e Stoccarda); Algos per grande orchestra (“Prima” nel 1997 per la Filarmonica di Monaco di Baviera), Prasanta Atma 1999, (omaggio a Sergiu Celibidache), Cantata della Vita per coro, violoncello solo e orchestra 2000, (su richiesta del Teatro Comunale di Bologne). Ha messo a segno la scenografia de L’Isola disabitata di Haydn, del Barbiere di Siviglia e Cenerentola di Rossini, di Così fan tutte di Mozart, Gianni Schicchi e Suor Angelica di Puccini, La Traviata e Tristano e Isotta.

Gianluigi Gelmetti è stato insignito del titolo di "Accademico" dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia ed è direttore del corso di perfezionamento in direzione d'orchestra dell'Accademia Musicale Chigiana di Siena dal 1997. La Francia lo ha insignito del titolo di Cavaliere nell'Ordine delle Arti e delle Lettere e il Presidente della Repubblica italiana lo ha nominato "Cavaliere di Gran Croce", massimo titolo onorifico in Italia.

Un po' meno di un anno fa S.A.R. la Principessa di Hannover si era rivolta a Gianluigi Gelmetti per affidargli la missione di "referente" dell'Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo. Dopo dieci mesi di collaborazione perfetta permeata da grandi momenti di emozione, si è deciso di affidare le funzioni di Direttore Artistico e Musicale dell'Orchestra al maestro Gelmetti.



Numero di visite : 237