Un nuovo sito per immersioni e studi nelle acque territoriali monegasche

14/04/2014  Ambiente

Un'avventura subacquea eccezionale diretta e coordinata da Pierre Frolla, quattro volte record del mondo di apnea



L'apneista Pierre Frolla ha appena realizzato l'immersione inaugurale sul rimorchiatore Le Toulonnais, la cui riconversione permetterà di creare “una scogliera per il futuro”.

A fine marzo il relitto del rimorchiatore Le Toulonnais, immerso dal 1991 nel porto di Monaco a 30 metri di profondità, è stato spostato nelle acque territoriali di Monaco (ai piedi del Museo Oceanografico a una profondità di 30 metri) per regalare a sommozzatori, scienziati, pescatori professionisti e alle generazioni future una scogliera sottomarina artificiale.

Il Toulonnais permetterà di concentrare e ospitare una ricca fauna e flora in una zona finora priva di vita. Tra le specie che andranno a colonizzare il reef : la cernia nera, i barracuda maggiori, i barracuda, i gronghi e le murene, le spugne, le aragoste, i polipi, il corallo...

L'obiettivo principale è regalare alle generazioni future un sito di riferimento per l'osservazione, la sensibilizzazione alla fauna e alla flora mediterranee e permettere alle specie sedentarie di trovare un rifugio permanente.

La scogliera, a forma di imbarcazione, diventa così un luogo privilegiato e unico nella regione, un sito di immersione ma anche una base di osservazione scientifica e una riserva alieutica.

www.pierrefrolla.com

Numero di visite : 295