Generalità

Malgrado il suo territorio esiguo, Monaco è una terra carica di storia e le sue origini si perdono nella notte dei tempi. Sin dalla più alta antichità, gli uomini sono stati attratti da questo riparo naturale forgiato dalla natura, le cui falesie scoscese scavate dalle caverne servivano già da rifugio ai popoli primitivi dell'era preistorica. Questa enclave preservata dai venti, dal clima eccezionalmente mite, vide in seguito succedersi le civiltà conquistatrici del bacino mediterraneo. I greci e poi i romani si stabilirono di volta in volta su queste rive accoglienti, ma la configurazione geografica di questo orgoglioso promontario battuto dai flutti, attirò ben presto la cupidigia delle orde di barbari che solcavano senza sosta i mari. L'Héraclès-Monoïkos (Eracle Solitario), a cui la leggenda attribuisce l'etimologia monegasca, diventata Portus Herculis Monoeci sotto la dominazione dell'Impero Romano, fu saccheggiata dai Saraceni durante le grandi invasioni dei secoli V e VI della nostra era. Nel X secolo Monaco fu annessa alla Contea di Provenza; duecento anni più tardi, nel nome del Sacro Romano Impero Germanico, i genovesi investirono la Rocca e fecero valere i loro diritti su questa terra decisamente molto apprezzata, fino alla notte dell'8 gennaio 1297 in cui il guelfo Francesco Grimaldi, travestito da monaco, s'introdusse nella fortezza che era all'epoca nelle mani dei Ghibellini…
Qui comincia l'incredibile e lunghissima storia dei Grimaldi, una dinastia che ha modellato l'immagine di una Rocca diventata leggendaria e che regna, da più di sette secoli, su uno dei più piccoli stati del mondo.

Monaco, la mitica Rocca

Il Principato di Monaco con la sua famosissima Rocca si estende fra la Francia e il Mediterraneo; il prestigio e la fama di questo affascinante territorio che forma un'enclave nel dipartimento francese delle Alpi Marittime, vanno ben oltre le sue frontiere, che Colette diceva esser fatte di fiori. Lo spazio è ridotto (202 ha), ma il luogo è suggestivo e si srotola lungo una stretta fascia costiera di quattro chilometri limitata dai contrafforti montagnosi della Tête de Chien e del Monte Agel.

La città è composta da quattro quartieri :

Monaco-Ville, sede storica del Principato insediata sulla Rocca dove si erge il Palazzo del Principe,
Monte-Carlo, il quartiere che si raccoglie intorno al Casinò,
La Condamine che circonda il Porto Hercule,
Fontvieille, il nuovo quartiere industriale strappato al mare (22 ha).