Riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra

Riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra

Consapevole delle minacce che incombono sulle generazioni future in seguito ai cambiamenti climatici, e preoccupato di tener fede agli accordi presi nel contesto del Protocollo di Kyoto, il Principato di Monaco è fermamente deciso ad attuare una politica energetica che integri degli obiettivi di sviluppo sostenibile.

Per quanto concerne il Protocollo di Kyoto, il Principato di Monaco si è impegnato, nel periodo 2008-2012, a ridurre dell'8% le emissioni dirette di gas ad effetto serra rispetto al 1990. Peraltro, in occasione della Conferenza Climatica di Copenaghen, Sua Altezza Serenissima il Principe Sovrano ha annunciato la propria volontà di ridurre le emissioni del Principato del 30% entro il 2020 rispetto al 1990 e dell'80% entro il 2050.

Inoltre, le emissioni residue dovranno essere compensate, di modo che il Principato di Monaco raggiunga l'obiettivo "neutralità delle emissioni di carbonio" entro il 2050.

A tal fine, è stato attuato un Piano Energia Clima, per sviluppare una politica energetica esemplare che consenta il raggiungimento, o meglio ancora il superamento, dei suoi obiettivi. Questo Piano è composto da tre assi:

• il Controllo del fabbisogno energetico: miglioramento dell'efficacia energetica e limitazione del consumo e della punta;

• il Controllo della Produzione di Energia locale: valorizzazione energetica dei residui urbani, sviluppo delle energie rinnovabili;

• la diminuzione delle emissioni dei gas ad effetto serra: emissioni dirette (Kyoto) e indirette (elettricità, spostamenti).

Per ogni asse, nei vari ambiti vengono realizzate delle azioni tecniche, normative, finanziarie e di sensibilizzazione: pianificazione territoriale, immobili del demanio (edifici nuovi e vecchi), edifici privati (nuovi e vecchi) e approvvigionamento energetico.

Fonte: Direzione dell'Ambiente, Monaco

 »Chiudi

Controllo di qualità dell'aria

Al fine di prevenire un disagio o un rischio per la salute e per l'ambiente, nel Principato di Monaco, da quasi 20 anni, è stata creata una rete automatizzata di sei stazioni di sorveglianza della qualità dell'aria.  »Leggi il seguito

La qualità delle acque litoranee

Il Principato garantisce una sorveglianza della qualità fisica e chimica delle acque litoranee, basata su misurazioni ripetute di tutte le componenti dell'ambiente marino (masse d'acqua, sedimenti e organismi viventi), ma anche sulla conoscenza delle attività o degli apporti naturali e antropici che potrebb... »Leggi il seguito

Ten recommendations ...

Ten recommendations for bathers and boaters for a sustainable summer.  »Leggi il seguito