Greta Thunberg attraverserà l’Atlantico a bordo di Malizia II

Monaco, 29 luglio 2019 – L’IMOCA 60 Malizia II, con al timone Pierre Casiraghi e Boris Herrmann, ha il piacere di ospitare a bordo la giovane svedese Greta Thunberg  per un’attraversata dell’Atlantico a metà agosto.

In vista della sua partecipazione al Vertice Mondiale sul Clima delle Nazioni Unite di New York che si terrà il prossimo 23 settembre, Greta ha scelto di navigare con il team Malizia per attraversare l’Atlantico, con partenza dall’Inghilterra, utilizzando così un mezzo di trasporto a zero emissioni.

Pierre Casiraghi, fondatore del team Malizia e co-skipper, in occasione dell’attraversata dell’Atlantico ha dichiarato: “Penso che occorra sensibilizzare l’opinione pubblica sull’aumento delle emissioni a livello mondiale e sull’inquinamento indotto dall’attività dell’uomo. Convincere i governi e le istituzioni internazionali a mobilitarsi e ad applicare la legge per proteggere l’umanità e la biodiversità è di fondamentale importanza per il futuro del nostro pianeta. Greta è un’ambasciatrice che trasmette un messaggio fondamentale per la nostra società e per la sopravvivenza delle generazioni future. Il team Malizia e il sottoscritto siamo fieri di attraversare l’Atlantico al suo fianco e di accompagnarla con questa modalità di trasporto che è ancor oggi una delle poche a non emettere alcuna emissione fossile. Mi auguro che questo cambierà in un futuro vicino.
Rispetto il coraggio di Greta di partire per questa avventura, il suo impegno totale, il suo sacrificio e la sua lotta per quella che è con ogni probabilità una delle più grandi sfide attuali dell’umanità”.
Skipper e navigatore professionale, Boris Herrmann aggiunge: “Greta ha il coraggio di far fronte all’ignoranza e all’ingiustizia che vigono in merito alla crisi climatica. Non sono sorpreso che Greta consideri questo viaggio come realizzabile per lei, visto quanto è sicura di sé quando si esprime in modo incisivo anche davanti alle più grandi personalità del pianeta”.

I fan e i sostenitori della giovane attivista non hanno di che preoccuparsi, Malizia è uno dei velieri da corsa oceanici più sicuri e rapidi al mondo, e i due skipper sono assai esperti. Il Team Malizia sarà inoltre seguito da squadre di professionisti a terra che sostengono la nostra missione.

Boris conferma: “Pierre ed io siamo consapevoli della nostra responsabilità. Garantiremo l’arrivo di Greta a New York in tutta sicurezza. Sono lieto che la nostra ambizione sportiva e il nostro progetto a vela possa svolgere un ruolo nella presa di coscienza della sfida più importante per l’umanità oggi. Mi sento onorato del fatto che Greta abbia accettato la nostra proposta di attraversare l’Atlantico a bordo di Malizia, nonostante l’assenza di confort per lei”.