Vedere

Mostra di Icone ricamate

Per varie settimane alla Cattedrale di Monaco si terrà una mostra di icone ricamate russe, ma anche di icone contemporanee o antiche. Da sabato 15 febbraio a venerdì 3 aprile 2020, Cattedrale di Monaco

La mostra presenterà 24 opere uniche create all’atelier Prikosnovénié. Come lo evidenziano gli organizzatori, “la storia dell’arte del ricamo delle icone ortodosse con pietre preziose incastonate, lavoro eseguito con filigrana d’oro, risale alla notte dei tempi, all’epoca del regno dell’ultima principessa bizantina in Russia. Le ricamatrici russe, tra cui spiccano esponenti delle famiglie di zar e di grandi principi, hanno goduto di grande notorietà in tutto il mondo”. Ma questa tradizione è stata abbandonata con la rivoluzione del 1917, prima di essere rilanciata dall’artista Natalia Gorkovenko e dal suo laboratorio a Mosca. Il laboratorio Prikosnovénié, da più di 15 anni, porta avanti queste antiche tradizioni del ricamo e della decorazione di icone. Tutte le opere sono eseguite con la tecnica pittorica ornamentale dell’ago e del ricamo a mano. Le icone contengono pietre preziose e semi-preziose incastonate: rubini, zaffiri, ametista, tormaline, citrini, granati….Si utilizzano inoltre cristallo, perle, fili d’oro e madreperla.

Nelle cappelle o nel peristilio della cattedrale, i visitatori potranno scoprire questa mostra di icone ricamate ma anche di capolavori di icone dipinte ortodosse. Tra queste, spiccano alcuni esemplari contemporanei come “Santa Devota” o “I Santi martiri reali” o la rappresentazione della famiglia dell’ultimo zar Nicola II, ma anche icone più antiche. Il curatore della mostra è la contessa Natalia Valevskaya Savoretti, mentre lo sponsor generale del progetto è l’associazione “Parrocchia dei Santi Martiri Reali a Monaco”.