Il Forte Antoine

Il Forte Antoine

Questa fortezza costruita agli inizi del XVIII secolo è oggi un teatro all'aperto. Distrutta nel 1944, fu riedificata nel 1953 su iniziativa di S.A.S. il Principe Ranieri III.

La sua architettura militare, la garitta di vedetta di cui è munita, la quasi solitudine che vi si può ritrovare, tutto concorre al suo fascino particolare. La piattaforma è stata oggetto di un riuscito riassetto. Una piramide di palle di cannone ne occupa il centro. L'architettura militare del forte è stata sottolineata da bordure di pittospori che servono da protezione nei punti in cui manca il parapetto.

Avenue de la Quarantaine - Monaco-Ville
Tel. +377 93 15 80 00 - Fax +377 93 50 66 94

Ingresso libero (tranne durante gli spettacoli)

 »Chiudi

La Cattedrale di Monaco

Costruito in pietre bianche di La Turbie, nel 1875, questo edificio di stile romanico-bizantino custodisce le sepolture dei Principi defunti.  »Leggi il seguito

La chiesa di Santa Devota

Questa cappella votiva dell'XI secolo è dedicata alla Santa Patrona del Principato e della famiglia del Principe.  »Leggi il seguito

La Chiesa di Saint-Charles

Di stile rinascimentale, questo edificio il cui campanile si erge a 30 metri di altezza, fu inaugurato nel 1883. Diciannove vetrate rischiarano la sua navata i cui lustri dorati provengono dall'antica sala d'armi del Palazzo del Principe.  »Leggi il seguito

Il Casinò e la Sala dell'Opera di Monte-Carlo

Il Casinò fu costruito nel 1863 da Charles Garnier, l'architetto dell'Opera di Parigi.  »Leggi il seguito

Il Palazzo del Principe (Grandi Appartamenti)

Guardiano di una tradizione secolare, questo palazzo situato in una posizione unica, è stato edificato sul sito dove sorgeva una fortezza genovese costruita nel 1215.  »Leggi il seguito

Il Palazzo di Giustizia

Questo Palazzo fu edificato agli inizi del 1924 su iniziativa personale di S.A.S. il Principe Luigi II e inaugurato il 1° maggio 1930.  »Leggi il seguito

La Cappella della Misericordia

Situata nella città vecchia, questa cappella, la cui prima pietra fu benedetta nel 1639 sotto il regno del Principe Honoré II, Priore della Confraternita dei Penitenti Neri, è formata da un'unica navata.  »Leggi il seguito