Gli altri grandi appuntamenti dell'anno

  • Les Ballets de Monte-Carlo
    giovedì 26 aprile 2018
  • Monte-Carlo Sporting Summer Festival
    giovedì 28 giugno 2018
  • Jumping International de Monte-Carlo
    giovedì 28 giugno 2018
  • Concours International de Feux d'Artifice Pyromélodiques
    sabato 21 luglio 2018
  • Gala de la Croix Rouge Monégasque
    venerdì 27 luglio 2018
  • Monaco Yacht Show
    mercoledì 26 settembre 2018
  • Festival International du Cirque
    giovedì 17 gennaio 2019
  • Le Rallye Monte-Carlo
    lunedì 21 gennaio 2019
  • Spring Arts Festival
    venerdì 15 marzo 2019
  • Le Bal de la Rose
    sabato 30 marzo 2019
  • Monte-Carlo Rolex Masters
    lunedì 15 aprile 2019
  • Grand Prix de Formule 1 de Monaco
    giovedì 23 maggio 2019

Spring Arts Festival

«Festival»  racchiude in sé il termine «festivo», che è un invito ad approfittare di ogni istante per trasformarlo in una festa che esalta il piacere di ascoltare la musica vibrante. Le  Printemps des Arts continua dal 1984 a esplorare le musiche cosiddette «classiche» per dimostrare che sono tutto fuorché classiche!
Basta ascoltarle in concerti dal format innovativo, con interpreti  disposti a rischiare  e a uscire dai sentieri battuti! Gli altri momenti del festival nascono  come esperienze da non perdere, come il Voyage surprise – appuntamento molto atteso che conduce lo spettatore in un luogo segreto – o il Monaco Music Forum, che in una giornata all’insegna della follia riunisce giocolieri, fanfara, danza…
Venite a condividere con noi questi piacevoli momenti

Brevi cenni di storia...

Le Printemps des Arts di Monte-Carlo è stato creato nel 1984 per iniziativa di S.A.S la Principessa Grace e di Antoine Battaini, l’allora  Direttore degli Affari culturali del Principato. Tutti gli anni  per cinque fine settimana tra marzo e aprile, Monte-Carlo ospita  performance artistiche straordinarie.
Dal 1984, sotto la presidenza di S.A.R la Principessa di Hannover,  le Printemps des Arts immerge Monaco nell’effervescenza briosa e creativa dell’universo artistico.
Nelle prime edizioni ampio risalto viene dato a solisti di chiara fama come Daniel Barenboïm, Ruggera Raimondi, Lleana Cotrubas e tanti altri interpreti leggendari.  A partire dal 1987 le Printemps des Arts mette in cartellone  opere barocche pressoché inedite e si apre alle arti plastiche:  il Principato celebra artisti del calibro di Botero e Marisa Del Re. Nel 1992, Rainier Rocchi, nuovo  Direttore degli Affari culturali,  aggiunge modernità all’evento introducendo il jazz nella programmazione.

Sale mitiche ospitano gli spettacoli

Contribuiscono al successo Printemps des Arts quanto le performance artistiche. Ogni anno il pubblico ha modo di scoprire artisti di talento che si esibiscono in contesti d’eccezioni. La Salle Empire dell’Hotel de Paris Monte-Carlo, la Salle Garnier all’interno dell’Opera di Monte-Carlo, la Salle des Etoiles dello Sporting Monte-Carlo,  ma anche il Museo oceanografico, l’Auditorium Rainier III, la Galerie Marlborough o ancora il  Théâtre des Variétés tutti gli anni ospitano i più grandi artisti e fanno da cornice a performance straordinarie.

FESTIVAL PRINTEMPS DES ARTS DE MONTE-CARLO
12 avenue d'Ostende -  98 000 Monaco 
Tel +377 93 25 58 04
[email protected]